Questo strumento calcola gli hash SHA-256 direttamente nel tuo browser.
Nota: Durante l’elaborazione i file NON sono trasferiti su server ma sono elaborati direttamente sul tuo computer.
Questo a garanzia della riservatezza dei tuoi documenti.


Cos’è l’hash?

L’hash è la funzione che consente di ricavare (tramite un calcolo algoritmico) l’impronta digitale di un file o, meglio, del suo contenuto. Calcolare l’impronta significa cioè affidarsi ad una funzione logico-matematica che partendo da una sequenza di bit di qualsiasi lunghezza restituisca una sequenza di pochissimi caratteri alfanumerici a lunghezza fissa e predeterminata.

La funzione deputata alla generazione dell’impronta (hash) deve garantire essenzialmente:

  1. che non sia possibile eseguire l’operazione inversa di ricavare dall’impronta la sequenza originaria (il file di partenza) né di individuare una qualsiasi sequenza alternativa di bit che possa generare quella stessa impronta;
  2. che sia (praticamente) impossibile ottenere impronte uguali partendo da files diversi fosse anche la differenza di un solo pixel su un’immagine/foto o di un carattere in un libro.

Chiarito questo concetto (hash = funzione per ricavare “l’impronta digitale” di un file) possiamo rispondere alla domanda: Come verificare se il file ricevuto con un Certificato NFT è l’originale? Semplicemente calcolando l’impronta verificando la corrispondenza della stringa riportata nel dettaglio del Certificato (punto 6) del Certificato e che il mittente (o in caso di passaggio anticipato sia riportato il nuovo indirizzo wallet di proprietà) sia l’identità indicata sul Certificato stesso (punto indicato come Proprietà). Se le impronte coincidono vuol dire che si è in possesso degli originali trascritti su Blockchain.